Auguri dal Consiglio Direttivo SICE


Caro socio,

Non avremmo mai immaginato di dover concludere un anno come questo.

Non avremmo mai immaginato di dover scrivere perché non vi sono alternative.

Non lo avremmo mai immaginato. Normalmente e naturalmente al fine di un “tempo” è il momento delle riflessioni, del tirare le somme con uno sguardo al futuro. Non vogliamo dilungarci in elenchi noiosi ed inutili, pieni solo di vanagloria, ma permette di ricordare, insieme, quale è stata, come Società Scientifica Chirurgica, il nostro essere e ed agire. Ci siamo impossessati del motto di Jobs: Stay Hungry. Stay Foolish! E lo abbiamo contestualizzato con un  And  be connected, united and share all you can!.

E lo abbiamo fatto nell’unico modo con cui sappiamo e vogliamo agire: con l’evidenza, nero su bianco, cercando di dare risposte ai problemi e non problemi alle risposte. Con umiltà e serietà, lasciando ai professionisti del caos il blaterare e strillare. Ci siamo riusciti? Non sta a noi dare una risposta. La riposta dovete darla e siete voi, colleghi di ogni dove che con noi avete condiviso l’esperienza di quest’anno, non solo professionalmente parlando ma anche umanamente.

Questa l’analisi del ciò che è stato. Lo sguardo al futuro? Di nuovo non potrà che essere Stay Hungry. Stay Foolish  (And be connected, united and share all you can!). Perché forse una cosa di buono questa pandemia ci ha dato: la capacità di saper prendere il meglio in ogni situazione, di imparare ancora a crescere. Qualcuno la chiama resilienza. Noi la chiamiamo “umana professionalità”. Ed anche per il futuro, che non sarà un ritorno ma sarà un qualcosa di diverso, la risposta dovete darla e siete voi.

Auguri!

Ferdinando Agresta, Alberto Arezzo, Wanda Petz e tutto il Consiglio Direttivo SICE